Conferences

ROBERT WALSER a cura del poeta Antonio Rossi

Category: Conference Hits: 306 Last Updated: Lunedì, 20 Maggio 2024 09:36

Robert Walser - Lettere dagli istituti psichiatrici di Waldau (Berna) e di Herisau nell’elaborazione del poeta Antonio Rossi.

Nell’attimo in cui la mente fa del tempo un immenso - prefigura l’eterno, sospesa in un flusso del presente “tocca una intoccabile bellezza”. Quasi sfiorasse l’essenza della vita, capace di restituire degnità.

“Morbidezza e pienezza di natura, quasi fossero sensazioni e presagi di un cuore materno!” (pag. 75, La passeggiata, Adelphi) - sono l’oro del presente in cui il poeta riesce a respirare, dove l’umiliazione pare sottrarsi e prende forma un sentire: “nella luce soave dell’amore credetti di poter capire, o di dover sentire, che colui che veramente esiste è solo l’uomo interiore” (pag.73, ibidem). Il compito passa attraverso un fluire immateriale, un aprirsi al sovrumano e, nel contempo, un ritrarsi dal freddo mondo, da un ordine imposto. Walser non è compiacente al caos, ma alla mano che si posa sulla bocca, per non lasciare sgorgare l’urlo, la disarmonia della voce.

È il tacere che accende.

Lo sguardo contempla, nel silenzio, “l’affabilità dell’aria” - è l’intero, è l’unità in cui si sente salvo. Di fronte al grande cerchio unificatore ogni frammento, microgrammo, scaturito per riscattare il dolore, ritorna alla vastità del Tutto, e Walser, colmo della coscienza della sua stessa essenza, sente di non aver più nulla, “proprio nulla da dire”.

Nelle lettere, nell’amabilità d’una scrittura riservata che si muove dentro al bianco, elegante, dolce, mirabilmente alta, batte la presenza della vita, che afferra e fa coincidere la mano alla cosa semplice nella sua immediatezza. Il suono, intramato al segno, stabilisce un dialogo, dà origine a uno stile singolare, nel qui e ora, in sintonia con quella sensibile discrezione di un mazzo di fiori da campo.

I partecipanti possono scrivere e porre domande a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Robert Walser, "La passeggiata

“Ho raccolto fiori solo per deporli sulla mia infelicità?... si domanda Robert Walser, nella quale brilla tutto il senso.

Dietro le parole si percepisce ciò che è irriducibile all’espressione, che, come un tesoro nascosto, seguita a brillare. Il grande scrittore ci rinvia all’essenziale, lasciando parlare il silenzio, la vita che si consegna all’invisibile.

Dialogherà il poeta Antonio Rossi, nato nel 1952 a Maroggia (Canton Ticino)

Live streaming su questa pagina venerdì 7 ottobre 2022, alle ore 18:30.

I partecipanti possono scrivere e porre domande a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

"I microgrammi" di Robert Walser

Per la spessezza della materia poetica e la volontà di testimoniare la parola di Robert Walser, Rossi si è distinto tra i poeti del nostro tempo. Ha studiato letteratura italiana alle Università di Friburgo (Svizzera) e di Firenze; si è occupato di poesia italiana del Quattro-Cinquecento, ha tradotto le Poesie di Robert Walser e alcuni testi dei microgrammi.

I partecipanti possono scrivere e porre domande a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patrizia Trimboli

Patrizia Trimboli

  • Gender:Female